Storia della rete GARR

Stampa

La Rete Italiana per la Ricerca nasce nel 1977 con le sperimentazioni effettuate da CNR e INFN, ma bisogna aspettare la prima metà degli anni '80 per vedere le prime realizzazioni su larga scala: nascono in questo periodo INFNet, CNRnet e le reti degli enti di ricerca e dei grandi centri di calcolo consortili.
In questa prima fase non esiste un unico network, ma una ragnatela di reti diverse, con duplicazioni di infrastrutture e protocolli di comunicazione solo parzialmente compatibili tra loro.

Alla fine degli anni '80 viene costituito il GARR (Gruppo per l'Armonizzazione delle Reti della Ricerca) il cui compito sarà proprio quello di razionalizzare ed armonizzare le strutture di reti esistenti e viene alla luce la prima Rete Unitaria dell'Università e della Ricerca che, con i suoi collegamenti nazionali ed internazionali a 2 Mbps, diviene una delle più veloci reti della Ricerca in Europa e nel mondo.

Nella seconda metà degli anni '90 la struttura di questa prima rete viene potenziata con l'introduzione di collegamenti magliati da 2 a 34 Mbps, che la rendono più affidabile e potente (GARR-2).

Una ulteriore evoluzione si avrà nel '98 con GARR-Broadband: la velocità sulla dorsale della Ricerca entra nell'ordine delle centinaia di Mbps mentre la struttura della rete viene razionalizzata con l'introduzione di Punti di Presenza (PoP) dislocati su tutto il territorio nazionale, con speciale attenzione alle regioni del Sud, grazie anche ad un cofinanziamento del CIPE per le aree di obiettivo. Con quel finanziamento è stato anche possibile creare le prime reti metropolitane e regionali e formare decine di esperti in informatica e networking.

Alla fine del 2002, con la nascita del Consortium GARR, parte il progetto GARR-Giganet, evoluzione di GARR-B, che verrà portato a termine alla fine del 2003.

Nel corso del 2007 è stato avviato il progetto per la costituzione della nuova infrastruttura di rete GARR-X, fornendo un nuovo livello di prestazioni globali fino a 80 volte superiori in termini di capacità.
La nuova rete multiservizio GARR-X, operativa dal 2012, offre la possibilità di realizzare collegamenti on-demand a 10 Gbps tra le sedi della comunità GARR, rispondendo alle esigenze di collegamento e di servizi della comunità GARR.

In Evidenza Materiale e approfondimenti

Mappe storiche della rete GARR
GARRNews5

  Consortium GARR - Via dei Tizii, 6 - 00185 Roma | Tel. 0649622000 - Fax 0649622044 | CF 97284570583 – PI 07577141000
  Il contenuto di questo sito e'  rilasciato, tranne dove altrimenti indicato, secondo i termini della licenza
Creative Commons  attribuzione - Non commerciale  Condividi allo stesso modo 3.0 Italia 88x31

Users on line  16 visitatori online

Questo sito utilizza i cookie per fornire servizi. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per maggiori informazioni sull uso dei cookies e su come eliminarli leggi la nostra Cookies policy.

Accetto cookies da questo sito.