Stampa

Architettura di rete


Architettura di rete

La formulazione del nuovo Progetto deriva dall’esigenza di fornire continuità di servizio agli IRCCS attualmente collegati alla rete GARR e di fornire connettività anche ad altri Istituti che hanno fatto formale richiesta di partecipazione al progetto. I criteri di progettazione adottati sono scaturiti da richieste espresse direttamente dagli Istituti, sulla base delle esigenze scientifiche di ciascuna entità, ed approvate dal Ministero.

Criteri di Progettazione

Di seguito sono riepilogati i criteri adottati per la progettazione della soluzione proposta:

Modello di accesso proposto

L’architettura della soluzione tecnica proposta prevede la fornitura a ciascun Istituto di un collegamento primario di accesso alla rete GARR di alta capacità e un collegamento secondario di capacità inferiore che possa essere utilizzato in caso di fallimento del collegamento primario, per assicurare la funzionalità minima dei servizi di rete degli Istituti.

Ad ogni Istituto saranno forniti due apparati terminali preconfigurati per assicurare l’alta affidabilità: su uno si attesterà il collegamento primario, sull’altro si attesterà il collegamento secondario. Il router di attestazione del collegamento secondario sarà gestito e mantenuto dall’operatore che fornirà il servizio di backup. Lato GARR i collegamenti primario e secondario di ciascun Istituto saranno attestati su due PoP diversi, in modo da assicurare anche questo tipo di ridondanza/backup.

garr-geant

Questo sito utilizza i cookie per fornire servizi. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per maggiori informazioni sull uso dei cookies e su come eliminarli leggi la nostra Cookies policy.

Accetto cookies da questo sito.